Lascia un commento

Novità dichiarazione dei redditi 2011

Anche le dichiarazione dei redditi, modelli 730-770 prevedono quest’anno alcune piccole novità. Lo scopo è sempre quello di agevolare la dichiarazione e recuperare l’evasione.

I modelli 730-770 dovranno come sempre essere utilizzati da tutti i lavoratori dipendenti e pensionati, e la novità più importante introdotta quest’anno è la famosa e tanto discussa “cedolare secca sugli affitti”, ma quest’anno si applicherà solo a coloro che posseggono immobili in provincia dell’Aquila. Colonna 8 righe B1 e B8.

Essendo entrata in vigore quest’anno, la cedolare secca sugli affitti verrà riportata nella dichiarazione del prossimo anno da tutto il resto dei contribuenti Italiani.

Resta con il 730 la possibilità di usufruire della detrazione del 36% sulle ristrutturazioni degli immobili avvenute nel 2010 e la detrazione del 55% dei costi sostenuti con tutti quegli interventi finalizzati al risparmio energetico.

Sono sparite dal modulo le detrazioni per: bonus arredi, autoaggiornamento dei docenti e abbonamenti trasporto pubblico. Nel quadro F fa invece la sua apparizione l’addizionale comunale relativa al 2010 e al 2011.

Nel quadro G viene introdotta una riga, la G3, che riguarda la previdenza complementare e una parte relativa al credito d’imposta in merito alla ricostruzione in Abruzzo.

Il modello 770 prevede invece una sezione dedicata alla comunicazione obbligatoria sulle attività svolte all’estero e sul rientro di eventuali capitali sempre detenuti all’estero.

Le novità, come possiamo vedere, non sono particolarmente eccezionali; la cedolare secca sugli affitti introdotta quest’anno e che verrà conteggiata nel 2012 dovrebbe avere lo scopo di fare emergere il grande numero di affitti in nero non contabilizzati ai fini IRPEF, prevedendo anche benefici per coloro che segnalano irregolarità da parte dei proprietari.

Chi fosse intenzionato a valutare la possibilità di trasferire la propria residenza ed attività nel Regno Unito, lo Studio Tax & Advise è a sua completa disposizione per quanto riguarda: dichiarazioni dei redditi nel Regno Unito, costituzione società e consulenza fiscale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: