Lascia un commento

Come proteggere la proprietà intellettuale

Non so voi, ma io sento ripetutamente da più parti chiedere leggi e norme più severe che soprattutto in questa era di informazione digitale accessibile per tutti in rete, dovrebbero servire a proteggere giustamente i diritti di chi è il legittimo proprietario di un’idea o prodotto.

Individui ed imprese si troveranno sempre più impegnati nella ricerca di forme per ottenere quel giusto riconscimento, anche economico, che spetta loro in quanto legittimi proprietari.

A questo proposito l’Università del North Carolina negli USA, ha realizzato una pubblicazione disponibile gratuitamente in rete che si intitola: “Entrepreneural Options for Protecting Intellectual Property”. L’obiettivo della pubblicazione è quello di converstirsi in una guida per far si che gli imprenditori analizzino le loro idee e sappiano prendere la migliore decisione tra le alternative più convenienti.

Stephen Schanz, uno degli autori dell’opera, segnala come esistano basilarmente tre opzioni: la prima è quella di patentare invenzioni e/o apparati ottenendo una protezione legale sui diritti per almeno vent’anni, dopo di chè l’idea è disponibile a tutti sul mercato.

La seconda opzione è il segreto industriale, che si applica all’interno dell’impresa e che ha come vantaggio il fatto che non diviene mai di dominio pubblico (vedi per esempio la formula della Coca Cola).

La terza possibilità, è data dai diritti d’autore, le espressioni uniche di scrittori, musicisti, artisti vari. Questa opzione conferisce agli autori il diritto esclusivo di riprodurre l’opera, farne dei derivati, distribuirne copie.

Secondo l’autore dell’opera, vale la pena di considerare i pro e i contro di ogni opzione per decidere con calma quando si è valutato quale sia la soluzione più adatta e redditizia nel tempo. Si potrebbe optare per il segreto aziendale all’inizio, e in seguito, quando l’impresa dispone di maggiori risorse, pensare anche alla possibilità di patentare il progetto.

Necessitate  di consulenza fiscale e assitenza per individuare la soluzione ottimale per aumentare la redditività della vostra impresa? Mettetevi in contatto con lo studio Tax & Advise a Londra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: