Lascia un commento

José Manuel Barroso chiede tasse per il settore finanziario

Da anni, almeno tre, cioè da quando è scoppiata la pesantissima crisi finanziaria legata ai mutui sub-prime statunitensi, ci sentiamo ripetere da una parte e dall’altra che sarebbe buono applicare varie e diverse tasse sul settore finanziario.

Dopo tutto, è a causa del settore finanziario se ci troviamo ancora immersi in una situazione di incertezza economica un po’ ovunque nelle economie del mondo occidentale. Inoltre, in molti paesi: Stati Uniti, Germania, si sono iniettatti nelle banche parecchi soldi presi dalle casse pubbliche per salvarle dalla sicura bancarotta.

Di conseguenza, si potrebbe dire con una certa ragione che ora il settore finanziario ed in particolare quelle banche, sono anche un po’ di proprità pubblica. Tuttavia, fino ad ora nessuno ha ancora azzardato un intervento deciso nei confronti di un settore che passata la crisi ha evidentemente ripreso a fare esattamente tutto come prima senza eccezioni.

Ora interviene anche la voce autorevole del presidente della commissione Europea, il portoghese José Manuel Barroso, il quale fa notare in una lettera inviata alla Commissione Europea stessa che ci sia la necessità di introdurre una tassazione in tutti i 27 stati membri che vada ad incidere sul settore finanziario.

La lettera era inviata al presidente del consiglio europeo Herman Van Rompuy, e in sintesi segnalava come secondo lui sia imprescindibile in vista del prossimo G20 di Cannes continuare a impegnarsi per raggiungere un’accordo comune sulla tassazione delle transazioni finanziarie.

La tassa avrebbe il compito di recuperare una parte dei danni causati dalla crisi ed anche quello di scoraggiare eventuali future transazioni finanziarie solo a scopo speculativo.

Sono sempre più sicura che per banche e imprese cambieranno molte cose nel prossimo futuro, sarà così sempre più essenziale essere adeguatamente informati e poter contare sull’assitenza di consulenti professionali. Lo Studio Tax & Advise a Londra mette la sua esperienza tecnico-commerciale e fiscale a disposizione di chiunque sia intenzionato a delocalizzare, investire all’estero o creare una società in un paese offshore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: