Lascia un commento

Management: valori e menzogne in ambito dirigenziale

Non esiste percorso migliore che conduca al successo se non quello di: lavorare bene. Lavorare bene implica il farlo in modo organizzato, efficace ed efficiente. Tuttavia, dobbiamo riconoscere che esiste in ambito manageriale tutta una folta schiera di individui che in qualità di venditori di fumo, sempre terribilmente loquaci, sono continuamente alla ricerca della forma perfetta per vendere soluzioni miracolose che altro non sono se non l’ennesima ‘scoperta dell’acqua calda’.

Ma la mia forma oranizzativa non può concidere con la vostra semplicemente perchè la mia organizzazione è differente dalla vostra. Gli strumenti gestionali sono solo un mezzo per valutare e studiare, ottimizzare e facilitare la presa delle decisioni, ma non sono mai fine a se stessi e devono sempre essere filtrati con il senso comune, che non può mai essere sostituito.

Interessante il principio di Dilbert: “ le imprese tendono sistematicamente a promuovere i propri impiegati meno competenti a carichi direttivi, per  limitare i danni che farebbero se li lasciassero lavorare al loro posto”.

Ma si può parlare di valori in un’impresa? Io credo proprio di sì! Di fatti, più che le dichiarazioni propagandistiche nel web o generalmente in pubblicità, sone le decisioni che un’impresa prende che ne mostrano i veri valori. A volte addirittura le fonti più classiche ci offrrono spunti per riflettere su quali dovrebbero essere i valori su cui dovrebbe investire una azienda. Leonardo da Vinci per esempio,sosteneva che questi valori avrebbero garantito il successo:

–          Curiosità: essere alla ricerca del continuo apprendimento

–          Dimostrazione: provare la conoscenza attraverso l’esperienza

–          Sensazione: raffinamento continuo dei sensi per ravvivare l’esperienza

–          Sfumatura: accettare l’ambiguità, il paradosso, l’incertezza

–          Arte/Scienza: equilibrio tra logica del senso comune e l’immaginazione delle nostre emozioni

–          Corporalità: equilibrio tra vita personale e vita pubblica

–          Connessione: riconoscere che tutte le cose e i fenomeni sono interconnessi. Accettare la diversità delle persone come fonte illimitata di apprendimento e creatività.

Certo, più facile a dirsi che a mettersi in pratica, ma credo che valga la pena rifletterci sopra.

Lo Studio Tax & Advise a Londra è disponibile per chi desideri avviare un’impresa nel Regno Unito o espandere la propria attività verso nuovi mercati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: