Lascia un commento

La regione Veneto perde 13 miliardi di tasse

Ricordate il cavallo di battaglia della Lega Nord in Italia? Da sempre chiedono un paese federalista, e soprattutto negli ultimi tempi fanno una notevole pressione sui colleghi di governo per ottenere almeno il “federalismo fiscale”.

Federalismo fiscale significherebbe che le tasse pagate in una precisa area geografica del paese devono restare ed essere investite in quest’area. Il principio è giusto, ma credo che sia difficilmente applicabile in Italia.

In questi giorni ho incontrato in rete alcuni dati interessanti raccolti dall’Unioncamere del Veneto, secondo i quali la regione Veneto appunto avrebbe un credito fiscale con lo stato di circa 13 miliardi di Euro. Cosa significa? Che nel triennio 2007-2009 la regione avrebbe pagato 65,5 miliardi di Euro di imposte al governo centrale e ne avrebbe ricevuti indietro 51,7 sotto forma di stipendi del pubblico impiego, servizi e investimenti. Mancano all’appello 13,8 miliardi di Euro.

Questo sarebbe il costo del mancato federalismo fiscale che punisce le 8 regioni virtuose tra le quali Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna a favore del centro sud del paese che continua ad essere il centro dell’evasione fiscale e degli sprechi, oltre che territorio in parte controllato dalle varie mafie.

Il sondaggio di Unioncamere rivela che da solo il Veneto si farebbe carico di metà del deficit meridionale. Inoltre, secondo il redditometro i cittadini del Veneto sarebbero i più virtuosi dato che il livello medio di spesa è al di sotto del reddito dichiarato. Al contrario in regioni come Campania, Sicilia e Sardegna il tenore di vita sarebbe notevolmente superiore rispetto ai redditi dichiarati.

Credo che il problema sia più complesso di quanto non si creda. Nel corso dei 150 anni dall’unità d’Italia si sono andati creando equilibri economici e di potere che non possono essere sconvolti da un giorno all’altro. Il prezzo da pagarsi sarebbero gravi problemi sociali.

Lo Studio Tax & Advise di Londra offre la sua consulenza fiscale a tutte quelle aziende che siano interessate ad espandersi in mercati esteri.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: