Lascia un commento

Tagliati i sussidi VAT (IVA) per l’isola di Man

Il Governo Britannico continua con l’applicazione di tagli alle spese previsti dal piano per fare rientrare il debito, e nello stesso tempo penalizzare quelle destinazioni che con la loro fiscalità agevolata contribuivano a fomentare l’evasione fiscale.

Una notizia che ho incontrato in rete in questi giorni è che il Governo Britannico taglierà i sussidi che vanno ad integrare la VAT (IVA) dell’isola di Man. L’isola che fa parte del Regno Unito ma che gode di una aliquota IVA (VAT) molto bassa, oltre che essere una vera e propria desinazione offshore, dovrà da ora in poi fare a meno delle 200 milioni di sterline annuali di sussidi che il Governo Britannico erogava per controbilanciare la bassa raccolta di IVA.

La perdita corrisponde a circa il 40% delle entrate annuali del Governo dell’isola, che ora si troverà molto probabilmente costretto ad appliacre misure pesanti come: tagliare le pensioni, bloccare gli aumenti degli stipendi dei dipendenti pubblici, rivedere la politica fiscale al fine di ristrutturare il bilancio.

Infatti, in un comunicato diffuso in questi giorni, il Ministro del Tesoro dell’isola di Man,  Anne Craine, ha dichiarato che non è possibile nascondere che si sta andando incontro a tempi difficili e che molto probabilemnte nel futuro prossimo il Governo locale sarà costretto a prendere decisioni abbastanza impopolari.

Dal 1979 infatti, secondo un accordo con il Governo del Regno Unito, l’isola beneficiava di quello che era definito ‘revenue-sharing Customs and Excise agreement’ che prevedeva un rimborso dell’IVA non raccolta. Questo accordo, come sostengono molti, beneficiava particolarmente l’isola che nello stesso tempo aveva messo in atto una politica fiscale agevolata che gli permetteva di vedersi restituire annualmente dal Governo centrale circa tre volte la somma a cui avrebbe avuto diritto.

Come vi sarete accorti, molte cose stanno cambiandorelativamente alle varie destinazioni offshore, in questo modo chiunque avesse intenzione di avvalersi di una soluzione offshore è meglio che si consulti prima con i cosulenti professionali dello Studio Tax&Advise di Londra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: