Lascia un commento

5 falsi miti relativi all’imprenditore tecnologico

Como tutti noi abbiamo avuto modo di renderci conto, Hollywood ha fatto di tutto per farci giungere l’immagine classica dell’imprenditore tecnologico ventenne, ribelle  che va al lavoro in infradito. Tuttavia, secondo Vivek Wadhwa dell’Università di Duke, questa immagine stereotipata è ben lontana dalla realtà.

È quanto si può rilevare da un articolo apparso sul Washington Post lo scorso 29 luglio dal titolo “Five myths about entrepeneurs” (cinque miti relativi agli imprenditori). Vediamo i miti:

1. L’imprenditore nord-americano tipo di una impresa tecnologica ha meno di 30 anni. Falso, lo studio dell’Università di Duke rileva che mediamente su 549 imprese analizzate l’età media del fondatore si aggira sui 40 anni.

2. Si nasce imprenditori non lo si diventa. Falso, los tudio mostra che il 52% degli imprenditori furono i primi nella loro famiglia a mettersi in proprio. Esempi come: Bill Gates, Jeff Bezos, Larry Page, Sergey Brin. I genitori erano professori, avvocati o impiegati statali.

3. Gli imprenditori non necessitano di studi universitari. Anche se è vero che alcuni imprenditori di successo non hanno terminato gli studi universitari, la maggioranza ha comunque una buona formazione nel campo dell’ingegneria informatica.

4. Le donne non hanno successo nel mondo della tecnologia. Le poche imprese tecnologiche guidate da donne hanno risultati superiori rispetto a quelle guidate da uomini. Forse il problema risiede nel fatto che generalmente le donne non sono scoraggiate dalla famiglia sin dall’infanzia ad interessarsi di tecnologia.

5. Il capitale a rischio (venture capital) è fondamentale per avere successo. Lo studio che coinvolse circa 500 imprese tecnologiche di successo riscontrò che solo l’11% di queste aveva avuto accesso ad un finanziamento di tipo venture capital (capitale a rischio).

Come possiamo vedere i miti non rispecchiano quasi mai la realtà. Sembra infatti da questi dati, che avviare una impresa tecnologica sia alla portata di chiunque disponga di una adeguata formazione, una buona esperienza e spirito imprenditoriale.

Lo Studio Tax&Advise di Londra offre la sua consulenza a chi fosse intenzionato ad avviare una impresa di e-commerce in UE o che si occupi di IT nel Regno Unito.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: