3 commenti

Offshore: la difficolta’ e’ per il cliente

La black list e’ un elenco di Paesi stilato dall’Agenzia delle Entrate italiana, in cui vengono individuati una lista di Paesi a tassazione agevolata rispetto all’Italia. Ogni Paese ha un elenco diverso dei

paesi considerati nella Black List anche se in linea generale molti di questi vengono considerati a tassazione agevolata da quasi tutte le nazioni europee.

Al momento di un rapporto commerciale, la black list e’ importante per il soggetto passivo d’IVA. Questo infatti e’ obbligato a comunicare all’Agenzia delle Entrate le operazioni che vengono svolte con soggetti giuridici che hanno come giurisdizione uno di questi Paesi. In particolare e’ obbligato a fornire informazioni in merito al tipo di rapporto e transazione avvenuta ed inoltre il nome e i dati della controparte.

Le operazioni che devono essere comunicate sono:
– Vendita di beni
– Prestazione di servizi effettuati o ricevuti
– Acquisto di merce con sdoganamento in UE
– Importazioni senza IVA
– Fatture di fornitu

ra registrate in contabilita’prima della bolletta doganale

La Black List oltre che cambiare da Paese a Paese, cambia anche di anno in anno. Alcuni dei Paesi inseriti nella black List per il 2012 sono:
– Belize
– Gibilterra
– Liechtenstein
– Hong Kong
– Isle of Man
– Isole Vergini Britanniche
– Cayman
– Jersey
– Mauritius
– Monaco
– Panama
– San Marino
– Seychelles
– Singapore

Quindi il fatto che una societa’ si trovi in un Paese della black list, e’ un problema per i clienti e non per la societa’ in se’.
Non solo ma i costi verso questi Paesi non sono deducibili in bilancio. Per questo una societa’ offshore deve essere consapevole del fatto che potrebbe essere un problema per i clienti.

Non e’ quindi sempre possibile operare con una societa’ offshore, o meglio questo potrebbe creare alcune difficolta’ con la clientela della societa’.
Se desiderate maggiorni approndimenti non esitate a contattarmi sul sito della societa’ per cui lavoro Tax&Advise.

3 commenti su “Offshore: la difficolta’ e’ per il cliente

  1. Ciao Erika.
    Quando dici:
    “…Quindi il fatto che una societa’ si trovi in un Paese della black list, e’ un problema per i clienti e non per la societa’ in se’.”
    Se mi trovassi ad avere un sito nel quale ciò che è a pagamento sono solo servizi aggiuntivi al profilo del singolo utente e di costo assolutamente modesto (circa 20€ e quindi quasi non rilevati da dover chiedere fattura per detrazioni); la tua affermazione di cui sopra risulterebbe rilevante?
    La mia intenzione è quella di domiciliare la mia attività all’esterno…per evitare incombenze burocratiche italiane: assurde, pesanti e demotivanti.
    Grazie.

    • Buongiorno Andrea,

      Se gli utenti di questo sito internet sono persone fisiche non vi e’ nessun problema. Se queste invece sono persone giuridiche e’ importante capire di quale nazionalita’ esse siano per determinare se la giurisdizione scelta per la sua societa’, rientra nelle black list. E’ importante capire anche che tipo di servizio lei fornisce. E’ una prestazione di servizio che si ripete periodicamente per esempio.
      Se desidera maggiori chiarimenti in questa material, la posso mettere in contatto con uno studio di mia conoscenza esperti in questo tipo di richieste.

      Buona giornata!

      • Sono in netta maggioranza persone fisiche, pertanto la sua risposta già mi soddisfa.
        Però non posso controllare chi vuol fare parte del mio sito.
        La nazionalità interessate sono “tutte”…non faccio una pubblicità limitata all’italia…comunque, la mia utenza arriva principalmente da italia, spagna, est europa, sud america e indonesia/filippine.
        Il servizio che offro può essere definito come “una vetrina per professionisti freelance” e quel che vendo sono spazi per le loro foto.
        Il sistema che ho creato permetterebbe – teoricamente – che ogni utente acquistasse una sola volta…per poter avere libera fruizione a tutto i sito.
        La ringrazio comunque per la sua risposta.
        Buona giornata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: