8 commenti

Sole Trader vs Limited Company (parte 1)

Spesse volte i nuovi imprenditori che vogliono aprire un nuovo business, sono indecisi se affrontare la nuova avventura con una Limited Company o tramite Sole Trader. Andiamo quindi ad analizzare le differenze tra le due tipologie supponendo un unico socio e director per quanto riguarda la LTD.

Una Limited Company e’ quella che in italiano viene chiamata societa’ a responsabilita’ limitata. Puo’ essere costituita da un solo socio e non ha capitale minimo da versare.

Quindi a differenza di una Srl, una LTD puo’ rappresentare una struttura societaria importante oppure una realta’ aziendale molto piccola. Il Sole Trader corrisponde invece ad una ditta individuale.

Come in Italia quindi la parte contabile ha notevoli differenze e semplificazioni nel caso del Sole Trader.

Una Ltd e’ obbligata a tenere le scritture contabili, sottoscrivere l’Annual Return che e’ pubblico e quindi visionabile da chiunque lo voglia e tenere i libri statutari. Inoltre per un fatturato superiore ai £5.6 milioni, e’ obbligatorio presentare un Audit.

Un Sole Trader invece non e’ obbilgato per legge alla presentazione del bilancio per eventuali ispezioni e quindi per la visione di terzi, ma e’ obbligato a presentarlo per la Inland Revenue Tax Returns. Nonostante quindi ci sia una contabilita’ semplificata e’ consigliabile rivolgersi ad un commercialista comunque.

Infatti vi sono delle regole da seguire in termini di deducibilita’ delle spese oppure in termini di scadenze contabili, etc..

Parlando in termini di costi quindi essere un Sole Trader ti permette di risparmiare limitatamente la parcella del commercialista che comunque sara’ necessario pagare.

Parlando invece di responsabilita’ sull’asset e sulle perdite, Il Sole Trader e’ responabile con tutto il proprio patrimonio alla societa’. In caso di perdite quindi, il patrimonio della persona puo’ essere a rischio. Per quanto riguarda invece una LTD, i soci sono responsabili per il valore delle quote possedute. Inoltre vi e’ una distinzione tra il patriminio della societa’ e il patrimonio personale dei soci.

Da un punto di vista sulle responsabilita’ quindi la LTD risulta essere preferibile al Sole Trader.

8 commenti su “Sole Trader vs Limited Company (parte 1)

  1. Vorrei aprire una societa’ all estero puo’ aiutarmi?

  2. Buongiorno Erica
    Io importo apparecchiature dalla Cina e vendo in italia
    dove sarebbe meglio aprire?

    • Buongiornoo Roberto,

      Dove sostano queste merci? Nel caso in cui non avesse un magazzino allora le consiglierei di valutare Hong Kong o UK.

      Se invece dovesse avere un magazzino allora la situazione si complica.

      Se vuole la faccio contattare da un mio collega senza impegno che provvedera’ a darle maggiori informazioni.

      Buona Giornata

  3. Buongiorno,
    io sono un consulente finanziario fee only (indipendente quindi) e principalmente mi occupo di trading online ovvero la compravendita di strumenti finanziari attraverso piattaforme specifiche… Ho vissuto e lavorato a Londra tra il 2004 e 2005 ed ora sto valutando di ritornare in Uk per svolgere l’attività di trader full_time dove le imposte sono anchemaggiormente favorevoli rispetto all’Italia.
    Consiglierebbe di optare e regolarizzarmi come Sole Trader oppure ripiegare direttamente sull’Isola di Man dove oltre alla salute e quiete potrei abbattere ulteriormente il peso tributario? In entrambi i casi voi fornite anche supporto contebile nel caso si diventi vs. clienti?
    Cordialmente
    Francesco

    • Buona sera Francesco,

      Dipende da cosa si aspetta di fatturare. Se parliamo di grosse cifre allora si possono prendere in considerazione diverse possibilita’. Se invece si tratta di una cifra abbastanza ridotta, le consiglio di registrarsi come Sole Trader. In ogni caso le possiamo prestare assistenza.

  4. Buongiorno Erika, io tra tre mesi mi trasferirò a londra e registrerò come sole trader, con un’attività di vendita di accessori e oggetti da collezione Vintage.
    Mi sono bene informato e mi pare sia semplice registrarsi come sole trader, una volta avvenuto il trasferimento fisico oltremanica e aperto un conto bancario basta appunto compilare un form su internet di dichiarazione dell’inizio dell’attività se non erro.
    Per quanto riguarda la contabilità invece avrei bisogno di aiuto, lei saprebbe indicarmi qualcuno che possa aiutarmi con costi non elevati a svolgerla? (in pratica si tratterebbe di consegnare i conti a fine dell’anno contabile ad un commercialista giusto?) l’unico aspetto che mi preoccupa maggiormente è questo, e vorrei riuscire a capirci qualcosa in più, ho anche letto che fanno dei corsi per sbrigarsela in proprio, ma non so se sarebbe soluzione per me, non so quantificare la mole di lavoro e certo non potrei dedicare troppo tempo anche a farmi la contabilità oltre a quello ch già dovrò dedicare al lavoro… spero di avere un aiuto, grazie, saluti

    • Buona sera Mattia,

      HMRC ti puo’ aiutare a compilare il tuo Annual Return. Non e’ complesso. In alternativa ci sono veramente tantissimi commercialisti che si occupano di Annual Return sul reddito personale e non sono nemmeno tanto costosi. Basta camminare per strada e ne trovi qualcuno sicuramente. Non ho nessuno di riferimento per il reddito personale ma se dovessi avere problemi a trovarlo non esitare a ricontattarmi.

      Buona fortuna

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: